logo facebooklogo Instagram

  • English (UK)

Giacomo Puccini, il grande compositore lucchese

Ilenia Bagneschi Written by 

 

Lucca può vantare una tradizione musicale che non ha molti eguali. Solo per citare alcuni dei suoi compositori: Nicolao Dorati, Cristoforo Malvezzi, Gioseffo Guami, Giovanni Lorenzo Gregori, Francesco Barsanti, Francesco Gemignani, Filippo Manfredi, Luigi Boccherini, Alfredo Catalani e Giacomo Puccini. Sicuramente la ricchezza di questa tradizione deriva dal fatto che gli eventi musicali erano considerati un importante ornamento della vita politica e sociale. Terra di musicisti, il cui più amato e conosciuto è indubbiamente Giacomo Puccini. Manon Lescaut, La Bohème,Tosca, Madama Butterfly, La Fanciulla del West, Il Trittico, Turandot, trionfano nei teatri di tutto il mondo e il riconoscimento della grandezza della sua musica è unanime. Lucca offrì al giovane Puccini tutta la sua cultura musicale: il conservatorio dove studiò, le “cento” Chiese con gli organi e i cori e con i mecenati che commissionavano; i palazzi con quella nobiltà che amava profondamente la musica, così come tutta la cittadinanza che si riversava nello splendido Teatro del Giglio.

Scopri il Puccini Museum:

Puccini Museum, sotto questo nome riassumiamo i luoghi legati alla vita di Giacomo Puccini. Le Case Museo, i centri per la ricerca, le istituzioni preposte alla produzione delle opere del Maestro e infine i siti, che pur non visitabili, evocano la sua memoria e la sua opera, vengono proposti come un itinerario materiale ed immateriale offerto al turista e all’appassionato.

Puccini Museum si propone, quindi, come un complesso museale articolato che riunisce i luoghi di interesse pucciniano per offrire a tutti la possibilità di conoscere i diversi momenti della biografia del Maestro in stretta correlazione con i luoghi, dove visse e compose molti dei suoi capolavori.